Viaggi

Salento, cosa vedere assolutamente?

Dall'alto della Cava di Bauxite - Nicole Maranta

In questo articolo troverai indicazioni sul Salento. Cosa vedere? Dalle città (come Santa Cesarea Terme, Casto, Otranto, Gallipoli e Lecce) alle attrazioni naturali (come la Grotta della Poesia, la cava di bauxite, le spiagge salentine e le Cascate di Santa Maria di Leuca).

Dopo esserci stati speriamo di darti qualche informazione utile e, magari, di trasmettere anche a te la passione per i viaggi che ci ha spinto a raccontare anche questa avventura!

Città del Salento, quali vedere?

Santa Cesarea Terme

Posta sul versante adriatico del Salento, Santa Cesarea Terme è stata la nostra prima meta, ed è da qui che voglio iniziare a parlarti delle cose da vedere in Salento.

Nonostante sia un paese di soli 3000 abitanti, Santa Cesarea è decisamente particolare e merita di essere visitata almeno una giornata. Dall’esuberanza di case vacanze e antiche ville semi-disabitate, al minuscolo centro, non rimarrete delusi.

Lungomare Santa Cesarea Terme - Nicole Maranta
Lungomare Santa Cesarea Terme – Nicole Maranta

In centro, costituito da un unica via che costeggia il mare, si possono trovare numerosi bagni che si affacciano sul mare. Questi sono molto particolari perché utilizzano l’acqua termale che sgorga naturalmente dalla terra, ricchissima di alcuni minerali come lo zolfo e a temperatura più alta.

All’inizio del centro è presente una enorme villa, che assomiglia a un antica dimora bizantina con cupole e archi orientaleggianti. Dalla guida che ci ha condotto nel giro in barca abbiamo scoperto che è una casa abitata, una delle più antiche di Santa Cesarea, tuttora occupata dagli eredi.

La sera la città si anima, e si possono trovare dei locali e terrazze carini in cui è possibile mangiare pesce o piatti tipici, come la famosa puccia salentina.

Se cerchi un posto molto carino e particolare in cui mangiare del pesce, ti consiglio il ristorante il Villino, dotato di terrazza con vista mare.

Se cerchi invece qualcosa di più rustico, in centro c’è il ristorante e lounge bar Le Terrazze, situato appunto su una terrazza con vista mare. Questo offre diverse tipologie di puccie tipiche, dalle più semplici alle più elaborate, e una volta a settimana organizza una serata con DJ fino a notte inoltrata.

Castro

Castro è un paese piccolo e carino vicino a Santa Cesarea Terme.

Visitando il centro storico c’è la possibilità di partecipare a visite guidate, alla scoperta dei suoi segreti.

Tra le altre, la Grotta degli Stracci (Zinzulosa), formata grazie al carsismo, si approfonda sottoterra per circa un chilometro ed è visitabile sia con le gite in barca sia da terra.

Porto Miggiano - Nicole Maranta
Porto Miggiano – Nicole Maranta

Otranto

Non molto distante da Santa Cesarea, Otranto è stata la nostra seconda tappa.

Il mercoledì mattina c’è il mercato, quindi se capiti da quelle parti facci un salto perché è veramente carino!

Il centro storico si sviluppa in prossimità del mare. Una parte continua lungo la costa, mentre un’altra è inglobata all’interno delle mura del castello.

La città è costituita da roccia bianca, con stradine piccole e intricate, fino ad arrivare alla passeggiata che costeggia il mare. Questa è un grande vialone, dal quale si può accedere alla spiaggia del centro.

Prodotti tipici Pugliesi - Nicole Maranta
Prodotti tipici Pugliesi – Nicole Maranta

Altre spiagge molto belle, da cui si può invece ammirare l’alba, sono quelle Alimini, che si trovano a pochi minuti di macchina dal centro di Otranto.

La città, a differenza della vicina Santa Cesarea, è molto turistica, piena di gente e di negozi di ogni tipo. Inoltre hanno un ricco calendario di feste e sagre (tipiche però di tutta la puglia).

Se volete maggiori info sulla storia della città potete trovarle sul loro sito ufficiale.

Anche questa è piena di localini e ristoranti in cui si può gustare di tutto. Noi abbiamo provato il ristorante Terrazza San Pietro e devo dire ci siamo trovati in modo ottimo. Ogni piatto era preparato con cura e ricercatezza, ed era esposto in maniera impeccabile dai camerieri. Noi lo consigliamo caldamente, il prezzo era nella media. Suggeriamo di non stare in terrazza, ma nella veranda di sotto, per essere immersi dalle piante (dalla terrazza in realtà non si vede una gran vista).

Dentro le mura, Otranto - Nicole Maranta
Dentro le mura, Otranto – Nicole Maranta

Un altro bel ristorante che puoi raggiungere facilmente con la macchina, e che vale la pena vedere, è il giardino La Cutura. È un enorme orto botanico composto da undici giardini e più di 3000 piante grasse e tropicali. Oltre all’orto botanico offre anche un ristorante, immerso in questo ambiente, una fattoria e diversi percorsi guidati che trattano dal giardinaggio alla botanica.

Gallipoli

Gallipoli si trova sulla sponda del Mar Ionio e entra di diritto nella lista delle cose da vedere nel Salento.

Il centro storico si sviluppa tutto su un’isoletta collegata con un enorme ponte dalla terraferma ed è circondato dalle mura del castello, costituendo una fortezza.

All’entrata della città si trova il Castello di Gallipoli, dotato di mura spesse fino a 6 metri, proteggendola e sorvegliare chi entra. L’interno è stato sistemato negli ultimi anni, ed è aperto al pubblico. Alcune sere d’estate rimane aperto anche fino a mezzanotte. Al suo interno ospita mostre ed eventi. Puoi trovare maggiori informazioni, oltre che sulla storia anche sulla ristrutturazione sul loro sito ufficiale.

Lungomare a Gallipoli - Nicole Maranta
Lungomare a Gallipoli – Nicole Maranta

Il centro è bellissimo e secondo noi uno dei più belli che abbiamo visitato. Le strade sono tante e piccole, ma piene di vita a qualsiasi ora. Ricche di negozi tipici, che vendono dai taralli alla verdura, e ovviamente un’infinità di ristoranti e posti in cui cenare o fare un semplice aperitivo.

Oltre al cuore della città, ci si può spostare verso l’esterno e passeggiare lungo la cinta esterna che dà sul mare. Qui lo spettacolo è stupendo, soprattutto perché si può osservare un magnifico tramonto sul mare.

Ci sono numerosi ristorantini lungo la cinta, che permetto la degustazione di aperitivi, sia di pesce che di terra (circa 18 e 15 euro) con vista sul mare, o meglio dire, sul tramonto. Uno spettacolo che sicuramente non puoi perderti.

La città rimane viva anche in tarda serata e, sospetto, anche per tutta la notte (ci sono molte discoteche nei paraggi!).

Tramonto a Gallipoli - Nicole Maranta
Tramonto a Gallipoli – Nicole Maranta

Lecce

Lecce è la città più grande e popolata del Salento. È situata nell’entroterra e per raggiungere il mare bisogna spostarsi in macchina o con i bus (Salento in bus è il servizio attivo durante l’estate per i turisti che collega praticamente tutto il salento).

In città ci sono molte cose da visitare: chiese, monumenti o e piccole viuzze. È bello perdersi tra le vie color crema della città, vagando senza meta tra i negozietti di ceramiche e taralli.

Passeggiando per il centro - Nicole Maranta
Passeggiando per il centro – Nicole Maranta

La sera diventa una città molto viva che brulica di gente, le stradine si riempiono e tutto assume un’atmosfera di festa. È una città immersa nella storia, ricca di palazzi dal tipico stile barocco, che la vanno a decorare e impreziosire.

Ci sono diversi itinerari da svolgere e diverse punti nella città che organizzano visite guidate al centro.

Taranto

Ultima città, ma non di importanza, è Taranto.

In questo viaggio non la abbiamo visitata, ma vi siamo stati l’anno scorso, in occasione della Spartan Race di Taranto 2018.

In breve: il centro storico è minuscolo e molto pittoresco in quanto vi sono davvero pochissimi abitanti. Piccole case tenute in piedi con travi di acciaio, mente si possono osservare finestre e porte murate. Stradine strette collegano ogni piccola piazzetta e ogni tanto potete vedere ancora qualche negozio a conduzione familiare.

La parte nuova invece è molto vasta, con enormi vie e palazzi di recente costruzione. Qui la sera si riempie e il divertimento non manca.

Salento, cosa vedere per una vacanza indimenticabile

Grotte di Santa cesarea

Ci sono numerose agenzie che organizzano giri in barca nelle grotte situate lungo la costa di santa cesarea. Si può scegliere tra viaggi da una, due o sette ore (in funzione del numero di grotte visitabili).

Meritano molto e permettono di vedere luoghi che altrimenti non sarebbero raggiungibili tra cui la grotta degli Stracci, la grotta Palombara e la grotta Azzurra.

Cava di bauxite

La cava di bauxite è un luogo meraviglioso, che ti lascerà a bocca aperta. Una meta che non può mancare in un tour del Salento. Si trova molto vicino ad Otranto ed è facilmente raggiungibile in macchina o motorino (noi ne abbiamo noleggiato uno).

Nei suoi pressi c’è un parcheggio e una navetta a pagamento che porta invece alle spiagge della zona.

La cava è un enorme “buco” rosso, che col tempo si è riempito di acqua diventando di un colore azzurro-verde.

Passeggiando su quelle dune si può immaginare come potrebbe essere passeggiare su Marte, a causa del paesaggio brullo e, appunto, rosso. Il contrasto di colori crea un ambiente decisamente suggestivo.

Il momento migliore per visitarla è la mattina, in modo da trovare poca gente e un sole che non è ancora troppo forte, soprattutto se andate ad agosto!

Per maggiori informazioni sulla storia e come si è creato, puoi trovarle sul sito di Otranto.

Come stare su Marte - Nicole Maranta
Come stare su Marte – Nicole Maranta

Grotta della poesia

La grotta della Poesia è un’antica grotta posta nei dintorni di Torre dell’Orso. Si trova all’interno del sito archeologico Roca Vecchia, lungo una bellissima costa di falesie (per questo molto fragili e in continua evoluzione).

La grotta è sempre piena di gente, soprattutto nelle ore centrali della giornata, per cui diventa un po’ difficile godersela. Suggerisco quindi di visitarla al mattino o alla sera e, per avere un’esperienza migliore, di andarci verso giugno o settembre (che è il periodo migliore per visitare tutta la puglia in generale).

Grotta della Poesia - Nicole Maranta
Grotta della Poesia – Nicole Maranta

In ogni caso, vale la pena visitarla e fare un tuffo in questo piccola pozza che spunta tra la parete rocciosa.

Nella costa di falesie sono inoltre scavate delle vie e cunicoli, probabilmente piuttosto antichi, che ne costeggiano il bordo, creando stradine tanto pericolose quanto affascinanti. non calarti se soffri di vertigini, o se sei in fifone come me!

Costa di falesie - Nicole Maranta
Costa di falesie – Nicole Maranta

Spiagge Salentine

Un’altra cosa che è doveroso vedere nel Salento sono le innumerevoli e bellissime spiagge della puglia che meritano un articolo a parte. Qui mi limito a citare le principali, che abbiamo visitato:

Sono tutte spiagge che meritano almeno una visita e un bagnetto, soprattutto se stai cercando cosa vedere in Salento.

Spiaggia Torre dell'orso - Nicole Maranta
Spiaggia Torre dell’orso – Nicole Maranta

Cascate Santa Maria di Leuca

L’ultima cosa che ti consiglio per te che stai cercando cosa vedere nel Salento è visitare le cascate di Santa Maria di Leuca.

Sono delle cascate artificiali costruite durante il periodo fascista, che costituiscono la fine dell’acquedotto pugliese che porta l’acqua in tutta la Puglia.

Sono una grande opera di ingegneria, ma la cosa più scenografica sono le luci installate che creano questi bellissimi effetti speciali.

Purtroppo non è sempre aperta, ma è possibile visitarla solo alcuni venerdì d’estate. Puoi visitare il loro sito internet per maggiori informazioni, e per gli orari e le date le trovate invece qua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.